Avviso per i clienti

Il nostro sito è in continuo aggiornamento, e noi facciamo del nostro meglio per tradurre tutto rapidamente

Guida pratica per la Manutenzione e la Ricarica della Batteria

Acido Elettrolitico

Il liquido contenuto nella batteria si chiama Acido Elettrolitico. Questo liquido è una soluzione di Acqua e Acido Solforico che produce Elettricità tramite una reazione chimica. Le Batterie tradizionali e le Yumicron necessitano controlli e rabbocchi periodici con acqua distillata.

Durante i normali processi elettrochimici, l'acido della batteria, diluito in acqua, si trasforma in gas e fuoriesce dalla cella. Esso necessita perciò di essere rimpiazzato con acqua distillata o de-ionizzata. Non utilizzare acqua del lavandino o in bottiglia poiché contiene elementi in grado di danneggiare permanentemente la batteria. Una volta riempita d'acido, non aggiungerne altro in alcun caso, poichè la danneggerebbe seriamente.

E` importante mantenere stabile il livello del liquido all'interno della batteria, poichè un livello troppo basso può causare un aumento della sua acidità e una conseguente corrosione interna della batteria con un inevitabile cortocircuito. Le Batterie che NON necessitano Manutenzione utilizzano un processo che consente loro di riassorbire rapidamente i gas prodotti e di ritrasformarli in acido elettrolitico, evitando così di dover essere rabboccate.

Ricarica

Non utilizzare caricabatterie per auto per ricaricare una batteria da moto, anche se per poco tempo. I Caricabatterie da auto forniscono molta più corrente rispetto a quelli da moto e possono danneggiare in brevissimo tempo le piastre della batteria.

la ricarica va svolta possibilmente con la batteria rimossa dalla moto. Per ricaricare le batterie convenzionali e Yumicron bisogna rimuovere attentamente i tappi da ogni cella. Dopo aver rimosso la batteria dal mezzo e averla posta su una superficie piatta, pulirla prestando particolari attenzioni ai terminali accertandosi che tra di essi non ci sia alcun accumulo di materiale conduttivo che potrebbe causare una dispersione di corrente. Per svolgere le operazioni di pulizia è sufficiente applicare Bicarbonato di Soda e Acqua con uno spazzolino da denti, ma è necessario accertarsi che durante le fasi di ricarica la batteria sia completamente asciutta.

Effettuare la ricarica in un'area ben ventilata per evitare il sovraccarico di gas esplosivi nell'aria. Prima di connettere la batteria al caricatore assicurarsi che esso sia spento per ridurre le probabilità di creare scintille. Connettere il polo positivo della batteria con quello positivo del caricatore, e quello negativo con quello dello stesso tipo. Ricaricare seguendo le indicazioni del costruttore. Prestare molta attenzione nel caso in cui la batteria risulti calda al tocco, poichè, in caso di eccessivo surriscaldamento, essa può esplodere. Se la batteria si surriscalda, disconnetterla e aspettare che si raffreddi prima di procedere con la ricarica.

Indossare sempre occhiali protettivi mentre si lavora con le batterie. Pulire sempre i residui elettrolitici fuori dalla batteria. In caso di avvenuto contatto tra il corpo e l'acido elettrolitico, lavare accuratamente la parte interessata. In caso di contatto con gli occhi, lavarli immediatamente e consultare tempestivamente un dottore.

La potenza massima consentita per caricare una batteria da moto è di circa 1 Ampere. Utilizzare un Voltimetro per verificare se la batteria sia completamente carica, connettendo i poli positivi tra loro e facendo lo stesso con quelli negativi, mantenendo una carica bassa (accendendo solo le luci di posizione e i collegamenti elettrici del mezzo) e rilevando la potenza indicata dallo strumento. Con una batteria da 12 Volt si devono rilevare almeno 11.5 Volt di corrente continua (DC), mentre con una da 6 Volt almeno 5.75.

Tipi di Carica-Batteria

Diversi caricabatteria sono disponibili. Bisogna essere certi di utilizzare un caricabatterie da moto, poichè quelli da auto forniscono una carica troppo elevata.

I Manutentori di Carica forniscono continuamente una carica fissa e richiedono una sorveglianza attenta in quanto non hanno alcun tipo di blocco che li fermi quando la batteria raggiunge la carica massima. Una carica eccessiva della batteria può causare alla stessa danni irreparabili.

I Caricabatteria a Goccia diminuiscono la quantità di corrente fornita alla batteria all`aumentare del suo voltaggio. Al pari dei Manutentori di Carica, questo tipo di caricatore necessita una sorveglianza attenta per evitare il sovraccarico della batteria. Sia i Manutentori di Carica, sia i Caricatori a Goccia (o a Cono) richiedono parecchio tempo per completare la carica

I Caricatori Intelligenti o ad Impulso contollano costantemente il Voltaggio della Batteria durante il processo di Carica ed entrano in modalità stand-by quando essa raggiunge il massimo livello. Quando il livello di carica della batteria diminuisce sotto una determinata soglia, il Carica-batterie riprende il processo di ricarica. E` possibile lasciare questo tipo di Caricatore in funzione per un lungo periodo di tempo, ma è necessario effettuare controlli periodici del livello di liquido.