Avviso per i clienti

Il nostro sito è in continuo aggiornamento, e noi facciamo del nostro meglio per tradurre tutto rapidamente

Regolatore/Raddrizzatore

Cos'è un raddrizzatore di regolazione

Il raddrizzatore di regolazione è un'unità combinata. Una parte regola e l'altra raddrizza.E' parte integrante del caricabatteria. In genere ha un'alimentazione CA dalla bobina dello statore del generatore (alternatore). I moderni raddrizzatori di regolazione e gli statori formano un sistema a tre fasi, cioè ci sono tre fili provenienti dall'alimentazione dello statore di regolazione. Il raddrizzatore corregge la tensione, cioè la trasforma da CA in DC ondulante. La tensione viene poi regolarizzata: è limitata ad una massimo di 14,5 volt, la inserisce regolata DC. Esistono alcuni raddrizzatori di regolazione monofase che svolgono una funzione simile, ma hanno solo due fili provenienti dallo statore al raddrizzatore che alimentano la batteria come nel sistema trifase. Perchè ci sono due sistemi diversi? Il sistema trifase è molto efficiente e il monofase è più economico da produrre.

Tipi di raddrizzatori di regolazione

Ci sono due principali tipi di alternatore montati sulle moto in commercio, ciascuno dei quali richiede un tipo diverso di raddrizzatore.

1) Permanent Magnet Rotor alternator (PMR) - Si tratta di magneti permanenti che ruotano con il motore (ruota), all'interno od intorno ad una serie di bobine (statore) per produrre energia. Vengono forniti in varie forme e dimensioni. Alcuni hanno due cavi di uscita (monofase), la maggior parte tre (trifase).

2) Field Control Type (FCT) - Si tratta di un 'campo' o bobina 'eccitatrice' che è al posto dei magneti fissi. Quando l'energia è fornita dal regolatore diventa magnetizzata. Alcuni tipi hanno una bobina rotante inserita all'esterno di bobine 'fase' per dare potenza, i collegamenti sono con spazzole di carbonio. altri hanno la bobina 'campo' fissa. Queste ultime hanno un rotore di metallo che gira tra i due, non necessita di spazzole. La quantità di energia fornita dalla bobina 'campo' del regolatore determina l'energia da dare all'alternatore.

Come testare il Regolatore

Controllare il voltaggio della batteria a motore spento. Accendere la moto (aumentare gradatamente i giri), la tensione dovrebbe essere di due volte in più rispetto al voltaggio della batteria. Controllare entrambe i voltaggi (acceso e spento).

Cosa non può funzionare

Se si fallisce. Prima di perdere tempo e denaro per la sostituzione, è necessario considerare quali sono i fattori che hanno contribuito al fallimento. SAI consiglia un controllo approfondito di tutte le parti del sistema elettrico e la verifica dei componenti, che il regolatore sia stato correttamente installato per consentire la dissipazione del calore prodotto. Con l'attrezzatura idonea si potrebbe anche eseguire un ulteriore controllo 'postmortem' sullo stesso regolatore e cercare la causa.

Guasto totale

Di solito guasto totale non significa danno di ogni parte interna. Tutte le parti condividono una base comune o connessione a caldo; se l'unità di test esterna è totalmente morta, la connessione interna non è avvenuta. Questo dipende generalmente da un difetto di fabbricazione, dal surriscaldamento o dalla difficoltà del metallo di passare dal ciclo di riscaldamento a quello di raffreddamento.

Diodi guasti

Se questo accade la batteria smetterà di ricaricare, le luci perderanno pogressivamente energia, e alla fine il motore si ferma. Per prima cosa guardare il collegamento e le bobine dello statore dell'alternatore. Una cattiva connessione può causare seri picchi di tensione , che determinano la distruzione dei diodi. Verificare anche l'errata connessione della batteria e la presenza di ossido sui terminali e sui connettori. Un cortocircuito o i terminali invertiti potrebbero causare un danno ai diodi e bruciarli. Questi segnali potrebbero danneggiare anche lo statore, quindi controllare le resistenze e o il voltaggio se l'apparecchio è di tipo AC.

Regolatore di derivazione guasto

Se questo accade il faro diventa molto luminoso e poi salta. La batteria potrebbe bruciarsi.

Se il regolatore è bruciato, controlla le connessioni. Se sono allentate o corrose il regolatore non sa dove convogliare l'uscita e così deve liberarsi della potenza prodotta sotto forma di calore. Inoltre, assicurarsi che tutte le luci di marcia lavorino. Ricorda, il regolatore affonda potenza in eccesso e genera molto calore. Se tutte le luci non funzionano significa che il regolatore ha molto calore da eliminare.